Risultati naturali con i filler a base di acido ialuronico

acido-ialuronico

I trend del mondo della medicina e della chirurgia estetica sono cambiati molto nel corso degli anni, soprattutto per quanto riguarda l’invasività del trattamento e l’aspetto del risultato. 

In passato l’intervento più richiesto ed eseguito era il lifting chirurgico, intervento di chirurgia plastica attraverso il quale il si va a distendere la pelle segnata dal tempo. Il chirurgo estetico pratica delle minuscole incisioni sfruttando le pieghe della pelle per non lasciare cicatrici, e successivamente procede con una trazione della pelle con la finalità di ripristinare l’architettura del viso eliminando rughe, pieghe e lassità cutanee, segni caratteristici dell’invecchiamento.

Il risultato è senza dubbio soddisfacente. Stiamo però parlando di una procedura chirurgica, sia pur minimamente invasiva, ma che richiede ricovero, anestesia e convalescenza e che comunque espone a tutti i rischi connessi con un intervento chirurgico. Dopo il lifting il tessuto cutaneo appare disteso, anche se a volte si rischia di perdere un minimo la naturalezza e l’armonia del volto nel suo complesso.

Nel tempo le tendenze sono cambiate, perché oggi per migliorare l’aspetto della pelle e prevenire i segni dell’invecchiamento sono disponibili trattamenti di medicina estetica non invasiva o mini invasiva. I trattamenti a base di acido ialuronico, agiscono ripristinando le naturali riserve di sostanze che supportano il mantenimento di elasticità e compattezza del tessuto cutaneo ma che nel tempo subiscono una deplezione, a causa di una produzione più lenta o una più veloce degradazione.

L’obiettivo al quale puntano oggi i trattamenti di medicina estetica è la prevenzione. Non più andare a correggere chirurgicamente un tessuto marcato dai segni dell’invecchiamento, ma agire precocemente per ritardarne la comparsa oppure attenuarli quando essi sono presenti ma non ancora così profondi. Questo permette di ottenere dei risultati a 360 gradi. Un miglioramento globale del tessuto cutaneo, e di conseguenza dell’aspetto del volto. Un risultato molto naturale e armonioso caratterizzato da una texture cutanea più liscia ed omogenea che dona al volto un aspetto più giovane e fresco.

Per ottenere un risultato del genere non si può agire solo eliminando le rughe. Bisogna agire sulla texture della pelle, migliorare idratazione ed elasticità del tessuto, riempire gli spazi e risollevare le lassità. In questo modo si andranno naturalmente anche a riempire le rughe, distendendo la pelle.

L’importanza dell’acido ialuronico per la pelle

L’acido ialuronico è uno zucchero, nello specifico un disaccaride. La sua particolarità sta nel fatto che la sua struttura gli permette di legare moltissime molecole di acqua. Anche solo da qui si evince come e quanto sia importante per il mantenimento dell’idratazione del tessuto cutaneo.

L’acido ialuronico si trova soprattutto nel derma, il tessuto intermedio della pelle, un tessuto connettivo con funzioni di sostegno. Al suo interno si trova una rete solida e stabile formata da collagene ed elastina che costituisce una sorta di scheletro di sostegno per l’epidermide, e aiuta a mantenere compattezza ed elasticità della pelle. L’acido ialuronico forma, trattenendo acqua, una matrice gelatinosa che insinuandosi in questa rete mantiene idratazione della pelle e volumi del volto. 

Purtroppo con il passare degli anni la concentrazione di acido ialuronico all’interno del corpo tende a diminuire, e questo si evidenzia con una perdita di volume e compattezza della pelle nonché con la comparsa delle prime rughe. Questo può accadere già intorno ai 30 anni, ma dopo i 40 i segni diventano più evidenti ed accentuati.

Un’ulteriore riduzione della concentrazione di acido ialuronico è legata all’esposizione cronica al sole. I raggi UV aumentano nell’organismo la concentrazione di radicali liberi i quali a loro volta favoriscono la degradazione dell’acido ialuronico.

I filler a base di acido ialuronico sono tra i più utilizzati in medicina estetica sia per migliorare l’aspetto della cute ed eliminare rughe ed altri inestetismi, sotto forma di Skin Saver, e sia per ottenere un effetto volumizzante. L’aumento di volume viene eseguito spesso sulle labbra, per donare un aspetto più morbido, femminile e sensuale, ma anche per correggere eventuali asimmetrie tra le due emilabbra. 

Insomma, l’acido ialuronico sembra una molecola molto promettente. Ma perché e così importante per la pelle?

I filler: cosa sono e come funzionano

I filler sono tradizionalmente dei trattamenti riempitivi. Si utilizzano in medicina estetica sotto forma di trattamenti iniettabili per ripristinare i volumi persi, correggere inestetismi della pelle ed attenuare o eliminare rughe o cicatrici. I filler sono utilizzati in medicina estetica anche per ottenere un rimodellamento di alcune aree del viso o per ottenere un effetto volumizzante nella labbra, o ancora per correggere eventuali asimmetrie.

I filler rientrano tra le tecniche di medicina estetica mini invasive. Il trattamento si esegue in ambulatorio in una o più sedute a seconda del risultato che si desidera ottenere oppure della zona da trattare. Il prodotto si inietta nel derma o nel sottocute attraverso degli aghi sottilissimi. Il trattamento non è doloroso e non rimangono cicatrici. Dopo la seduta si può tornare immediatamente alla vita sociale.

I filler a base di acido ialuronico: idratazione e qualità della pelle

Grazie alle sue proprietà, l’acido ialuronico è una delle sostanze che si trovano più di frequente nelle formulazioni dei filler. In medicina estetica viene usato per intervenire su diversi aspetti:

  • Eliminazione delle rughe
  • Aumento di volume delle labbra
  • Riempimento degli zigomi
  • Miglioramento della qualità della pelle e della freschezza del volto.

Trattenendo acqua, l’acido ialuronico ridona alla pelle tono, compattezza e turgore, con un effetto rimpolpante naturale e armonioso. Inoltre, aumenta l’idratazione della pelle, donando al viso un aspetto più giovane e fresco.

L’acido ialuronico è una sostanza ampiamente tollerata, proprio perché naturalmente presente nel nostro organismo e per questo anche naturalmente riassorbibile. Sulle pelli più giovani i filler a base di acido ialuronico danno ottimi risultati come trattamenti Skin Saver: mantenendo l’idratazione della cute ne migliorano anche la qualità della texture, eliminando le prime rughe e donando freschezza al volto. Il trattamento Skin Saver è utile anche sulle pelli più adulte, per migliorare la base di idratazione e compattezza in combinazione con altri trattamenti.