Natural look senza filtri!

natural-look-pelle

Quando al mattino ci guardiamo allo specchio con la luce del giorno notiamo tutte, ma proprio tutte, le imperfezioni della nostra pelle. E chi non ne ha? Se poi stiamo attraversando un periodo particolarmente stressante, o se abbiamo avuto una nottata travagliata, o ancora se la sera prima a cena abbiamo un po’ esagerato, il nostro viso ci ricorda tutto. La pelle è opaca, il colorito spento, sotto agli occhi sono evidenti i cerchi scuri delle occhiaie. Anche la texture, ossia la grana della pelle, ne risente un bel po’. Non più liscia, ma con i pori dilatati ed in alcuni tratti vediamo dei puntini scuri, quelli che chiamiamo punti neri. 

Gli squilibri dell’organismo si manifestano tutti sulla pelle: stress, cattiva alimentazione, fumo, alcolici, sedentarietà, ecc. Se non ci prendiamo cura del nostro corpo è proprio il nostro tessuto cutaneo a ricordarcelo. Si può verificare ad esempio uno squilibrio nella produzione di sebo, che porta in particolare nella “zona T” (fronte, naso, mento) alla comparsa di pori dilatati. Il tessuto cutaneo in quella zona può apparire più secco più grasso rispetto al resto del volto, proprio perché le ghiandole sebacee lavorano troppo, o al contrario troppo poco.

Cerchiamo di correggere con correttore, fondotinta e cipria, ma quando poi alla sera passiamo il latte detergente e ci strucchiamo ecco che tutti gli inestetismi tornano a galla. Certo, se vogliamo farci una foto “acqua e sapone” basta applicare dei filtri ed apparire con la pelle liscia, compatta e luminosa. Come sarebbe bello vedersi così tutti i giorni, ma senza filtri?

Eliminare tutti gli inestetismi non è semplice. Ci sarà sempre quella mattinata nella quale non vedremo la nostra pelle al top della forma. Possiamo però prenderci cura del nostro tessuto cutaneo tutti i giorni seguendo un routine quotidiana di skin care per mantenere una skin quality ottimale e per prevenire e contrastare sia i segni dell’invecchiamento e sia quelli derivanti da periodi di stress.

Non dimentichiamo poi le opportunità che offre attualmente la medicina estetica. Trattamenti mini invasivi che utilizzano prodotti biocompatibili come l’acido ialuronico per sostenere naturalmente tutti quei processi biologici implicati nel mantenimento della qualità della pelle. 

La tendenza attuale della medicina estetica è quella di valorizzare la bellezza della pelle per ottenere un piacevole natural look, ma senza filtri.

Bellezza naturale della pelle: la routine di skin care quotidiana

Per mantenere una buona skin quality l’alimentazione è di primaria importanza. La vitamina C è un nutriente fondamentale per la pelle: essa stimola la produzione di collagene, una proteina del derma indispensabile per il mantenimento della struttura della pelle.

Nel derma il collagene forma una rete solida e stabile con l’elastina, la quale funge come da scheletro per l’epidermide, mantenendo compattezza ed elasticità della pelle. All’interno di questa rete si insinua una matrice gelatinosa formata da acido ialuronico e acqua. Questo gel mantiene la pelle morbida e tonica, ne sostiene i volumi e l’elasticità. Aiuta a prevenire la comparsa dei segni dell’invecchiamento, perché va a riempire i solchi formati dalle rughe.

È poi importante prendersi cura della propria pelle tutti i giorni con una skin care e con prodotti specifici già a partire dai 25-28 anni, età a partire dalla quale l’organismo inizia a rallentare la produzione di collagene.

La routine di skin care quotidiana è di base molto semplice, ma deve essere seguita tutti i giorni. Gli step sono tre:

  1. Detersione
  2. Tonico
  3. Crema

La detersione è importante per liberare i pori dall’eccesso di sebo, in modo tale da prevenire la comparsa dei pori dilatati e la formazione dei punti neri.
Per lo stesso motivo passiamo al punto 2, ossia all’applicazione del tonico, preferibilmente ad azione astringente. Il tonico aiuta a restringere i pori e ritrovare la compattezza della pelle.
Si passa poi all’applicazione della crema, che deve essere scelta in base al proprio tipo di pelle (se grassa, secca, ecc.) ed alla propria età. La crema giorno dovrebbe avere sempre un fattore che protegga dagli UVA che derivano dai raggi solari, perché questo tipo di radiazione ultravioletta è presente anche in inverno e riesce ad attraversare le nuvole. Per la crema notte è consigliato un prodotto più nutriente in grado di penetrare in profondità e così riparare durante la notte gli inestetismi della pelle.

Un paio di volte alla settimana è consigliato fare uno scrub: i granuli aiutano a rimuovere le cellule morte nello strato più esterno della pelle e quindi stimolano la rigenerazione cutanea.

Acido ialuronico per migliorare la skin quality

L’acido ialuronico è una molecola naturalmente prodotta e presente nell’organismo. La sua struttura è in grado di legarsi a moltissime molecole di acqua, e quindi aiuta a mantenere l’idratazione profonda del tessuto cutaneo.

L’acido ialuronico è responsabile del mantenimento dei volumi del volto e delle labbra, così come dell’elasticità e della compattezza della pelle. Quando la pelle è idratata ed elastica resiste molto meglio agli stress meccanici, per cui si previene la formazione delle rughe, ma si riempiono anche quelle esistenti.

Con l’invecchiamento nell’organismo diminuiscono anche le riserve di acido ialuronico oltre che di collagene ed elastina, ed è per questo che i solchi delle rughe si accentuano e si determina una lassità tissutale.

I trattamenti di medicina estetica iniettivi, non invasivi, a base di acido ialuronico, aiutano a prevenire questo processo e a mantenere più a lungo una skin quality ottimale e naturale.