Trattamenti di medicina estetica per il ringiovanimento delle labbra

invecchiamento-labbra

Con la collaborazione del Dr. Giuseppe Fera, chirurgo plastico.

 

Insieme allo sguardo le labbra sono uno dei punti focali del volto. Quando parliamo per la prima volta con una persona sono occhi e bocca le cose che più guardiamo, perché sono le parti più espressive del volto. La comunicazione non è solo verbale: a volte sono più lo sguardo e le labbra e non solo le parole, che ci portano a fidarci della persona che abbiamo davanti. 

Anche le labbra però, come d’altronde il resto del volto, sono segnate nel tempo dall’invecchiamento cutaneo. Assottigliamento del vermiglio, perdita della definizione del contorno e rughe d’espressione tra le quali il tanto temuto “codice a barre” sono le evidenze più frequenti dell’invecchiamento delle labbra. Si perdono volume e morbidezza, le due caratteristiche che più rendono le labbra sensuali, così come si può perdere la definizione dell’arco di Cupido, il solco sull’emi-labbro superiore che crea la cosiddetta “bocca a cuoricino”. 

Le labbra sono da sempre considerate il simbolo per eccellenza della femminilità, e non a caso per le donne il “ritocchino” alle labbra costituisce il primo approccio alla medicina estetica. Complici anche i primi piani delle foto postate sui social, negli ultimi anni le richieste sono in netto aumento, ed a rivolgersi al medico estetico sono anche le ragazze più giovani. L’uomo invece è ancora un po’ bloccato verso il mondo della medicina estetica, ma anche per lui la tendenza è in aumento. D’altronde, delle labbra carnose e ben definite rendono più fascinoso anche l’uomo.

Le cause implicate nell’invecchiamento delle labbra sono le stesse dell’invecchiamento cutaneo, che interessa tutto il resto del volto. Possiamo parlare di cause di natura fisiologica, che si attribuiscono principalmente alla progressiva deplezione delle riserve di collagene nel derma, ma anche di fattori ambientali. Tra questi ultimi rientrano i raggi UV che derivano dalla cronica esposizione al sole, così come freddo, vento, sbalzi di temperatura e altri fattori legati alla stagione invernale che invece nel tempo possono danneggiare gli strati più superficiali di protezione portando le labbra a disidratarsi e seccarsi più di frequente. La classica reazione quando si sentono le labbra secche è poi quella di umettarle con la saliva, gesto che dà un momentaneo sollievo ma che in realtà non migliora la situazione. 

Non ultimo, lo stile di vita. Un’alimentazione povera di acqua, vitamine e antiossidanti derivanti per lo più da frutta e verdura, di certo non aiuta a mantenere la pelle giovane. Tra le cause riconducibili allo stile di vita e implicate in particolare nella comparsa del cosiddetto “codice a barre” troviamo il fumo di sigaretta. Oltre ad aumentare nell’organismo la produzione di radicali liberi, molecole considerate tra i principali responsabili dell’invecchiamento cellulare, l’atto di aspirare la sigaretta con le labbra favorisce la formazione di quelle rughette verticali definite, per l’appunto, “codice a barre”.

Altre rughe legate all’invecchiamento delle labbra sono quelle naso-geniene o labio-geniene, legate rispettivamente all’espressione del sorriso e della tristezza. Entrambe si formano ai lati della bocca, e sono conosciute anche come rughe “della marionetta”, perché fanno assumere al volto la tipica espressione malinconica del burattino.

Invecchiamento delle labbra e medicina estetica

Il “ritocchino” alle labbra è sempre stato uno degli interventi più richiesti in medicina estetica, ma nel tempo tecniche, protocolli e metodi si sono evoluti per dare un risultato sempre più naturale e armonioso con il resto del volto.

In passato si puntava semplicemente a un aumento di volume del vermiglio, utilizzando tecniche iniettive con prodotti prevalentemente a base di silicone. Il risultato era spesso quello che comunemente chiamiamo labbro “a canotto”: un aumento di volume che rendeva senza dubbio le labbra più carnose e quindi più sensuali, ma spesso con un risultato troppo “artificiale”. Il rischio principale era quello di ottenere labbra che “stonavano” con il resto del volto. I prodotti erano inoltre meno fluidi e malleabili, e poteva esserci il rischio di ottenere delle asimmetrie difficili da correggere.

“Risultati poco naturali e armoniosi, uniti alle numerose complicanze che il silicone o filler permanenti hanno dato a distanza per alcuni anni, hanno ridotto significativamente le richieste da parte delle pazienti, intimorite sia dal tipo di risultato che questi prodotti davano, sia dalle possibili conseguenze. Spesso nell’immaginario comune fare un “ritocchino alle labbra” significava ottenere quei risultati orribili che frequentemente si vedono ancora in persone che affollano talk shows o programmi televisivi. Pertanto ritengo sia giusto informare ed educare i pazienti, spiegando loro che  i trattamenti attuali disponibili in medicina estetica per il ringiovanimento delle labbra puntano, al contrario, a dare un risultato più fluido, morbido e armonioso, capace di intonarsi perfettamente nel resto del volto e della persona in generale”, sottolinea il Dr. Giuseppe Fera, chirurgo plastico.

Il principio è quello di stimolare il naturale processo di produzione di collagene, una proteina del derma che insieme all’elastina forma una rete solida ed elastica responsabile del mantenimento della tonicità e della compattezza dell’epidermide. All’interno di questa rete troviamo inoltre l’acido ialuronico, un’altra molecola presente naturalmente nell’organismo e in grado di legare a sé moltissime molecole di acqua, formando un gel che insinuandosi nella rete di collagene ed elastina dona alla pelle volume e morbidezza.

Attraverso delle tecniche iniettive, quindi mini invasive ed eseguibili in ambulatorio, sono stati messi a punto in medicina estetica dei protocolli di trattamento che permettono di ottenere ottimi risultati in termini di ringiovanimento delle labbra.

BELOTERO® Lips è l’esempio di come anche i prodotti sono nel tempo diventati sempre più sicuri e performanti; avere a disposizione formulazioni diverse di acido ialuronico da utilizzare a seconda dei casi o per ridefinire la forma delle labbra o per aumentarne il volume, rappresenta sicuramente un vantaggio per il medico ma anche una sicurezza per quei pazienti alla ricerca di un risultato naturale e armonioso.”

Il Dr. Giuseppe Fera è un Centro Medico Belotero: puoi cercare quello più vicino a te usando lo strumento Trova Medico.