Belotero Volume®: ripristina i volumi con effetto 3D

Belotero Volume effetto 3D

Il processo di invecchiamento cutaneo è qualcosa che riguarda tutti. I segni possono comparire prima o dopo, a seconda della genetica, delle caratteristiche della pelle, oppure dello stile di vita. In ogni caso, quello che si chiama “invecchiamento cronologico”, ossia legato al tempo che passa, colpisce tutti.

Non piace a nessuno vedere il proprio volto che invecchia: per questo la ricerca scientifica in medicina estetica si impegna a trovare tecniche e protocolli sempre meno invasivi e più innovativi, con lo scopo di ritardare o attenuare questo processo cercando di restituire al volto una naturale freschezza.

Già, “naturale”: è questa la parola chiave del trend che sta seguendo la medicina estetica. A nessuno piace vedere il proprio volto troppo “tirato”, e di conseguenza meno espressivo. Non basta, inoltre, solo eliminare le singole rughe per donare al volto un aspetto più giovane.

I segni dell’invecchiamento non sono rappresentati tanto dalle rughe, ma anche e soprattutto da un cedimento generale dei tessuti, che tendono a perdere volume e a scivolare verso il basso, tanto da influire sui lineamenti e sul disegno del volto. Se anche eliminiamo le rughe, il volto avrà comunque un aspetto invecchiato, stanco e disidratato, e in alcuni punti “cadente”.

L’obiettivo della medicina estetica attuale è quello quindi di ringiovanire naturalmente il volto nel suo complesso, andando a ripristinare volumi e idratazione. Così facendo si ottiene anche un riempimento dei solchi che formano le rughe, rendendo la pelle più liscia ed elastica.

Quello che si valorizza è la bellezza autentica, perché si cerca di ripristinare i volumi e il “design 3D” del volto su una pelle matura che presenta già i segni dell’invecchiamento.

Invecchiamento cutaneo: quali sono le cause

Le cause dell’invecchiamento cutaneo sono diverse.

Innanzitutto parliamo di una componente genetica, per la quale alcune persone possono essere colpite in età più giovane e altre in età molto più “matura”. Ci sono da considerare, in relazione a questo, anche le diverse caratteristiche della pelle: alcune sono naturalmente meno elastiche, e in questo caso le rughe compaiono prima; altre invece più morbide e “piene”, e in questo caso tendono a dare al viso un aspetto più giovane per un tempo più lungo.

Sempre parlando di cause fisiologiche, bisogna considerare i processi metabolici implicati nella rigenerazione cutanea.

L’epidermide riceve sostegno e nutrimento dal derma, che rappresenta il tessuto connettivo sottostante. Nel derma troviamo una rete di sostegno formata da collagene ed elastina, due proteine che si organizzano i fibre e si intrecciano a formare una vera e propria “impalcatura” a sostengo dell’epidermide. Nel derma troviamo anche l’acido ialuronico, una proteina in grado di legare a sé moltissima acqua formando una matrice gelatinosa che riempie e rende più morbida e compatta l’epidermide. Più in profondità, troviamo il tessuto sottocutaneo, costituito da un pannicolo adiposo e da muscoli.

Con l’avanzare dell’età, quello che accade è che l’organismo inizia a produrre sempre meno collagene, elastina e acido ialuronico. Come diretta conseguenza, le concentrazioni di queste proteine nel derma diminuiscono, e questo porta la pelle a perdere tono ed elasticità. Anche il tessuto adiposo si assottiglia, mentre i muscoli perdono gradualmente tonicità. Questo porta inevitabilmente a una perdita nei volumi del volto e allo scivolamento della pelle verso il basso. La perdita di elasticità porta inoltre le rughe d’espressione ad accentuarsi.

L’invecchiamento cutaneo è favorito altresì da fattori ambientali e dallo stile di vita.

I raggi UV causano, ad esempio, il foto-aging o fotoinvecchiamento: la pelle diventa più secca e disidratata, e compaiono delle rughe caratteristiche. Anche il freddo non fa bene alla pelle, perché causa un assottigliamento del film idrolipidico superficiale di protezione, rendendo la cute più sensibili all’aggressione di agenti atmosferici e favorendone la disidratazione.

Un’abitudine da eliminare è sicuramente il fumo, perché invecchia la pelle diminuendone l’ossigenazione. Al contrario, un’attività fisica moderata e abituale è consigliata, così come si dovrebbe seguire una dieta sana e ricca di frutta e verdura, per il prezioso apporto in acqua, vitamine ed antiossidanti che, al contrario, contrastano l’invecchiamento cutaneo.

Invecchiamento cutaneo: quali sono i segni

I segni dell’invecchiamento cutaneo iniziano a essere evidenti su pelli mature, indicativamente dopo i 40 anni. I processi fisiologici che sono alla base iniziano anche prima, ma i segni dell’invecchiamento che andremo a descrivere caratterizzano le pelli mature.

Le rughe d’espressione, ossia le rughe che si formano dalla contrazione dei muscoli mimici del volto, mano a mano che la pelle perde tono ed elasticità si fissano e si fanno più accentuate: parliamo di rughe frontali, pieghe nasolabiali, rughe tra le sopracciglia, e le cosiddette “zampe di gallina” intorno agli occhi.

Il volto inizia poi gradualmente a perdere volumi e definizione, perché il tessuto si “svuota” e tende a scivolare verso il basso. Il volto appare più stanco, la pelle più sottile e meno tonica.

L’invecchiamento cutaneo non è, quindi, solo una questione di rughe. È un processo che coinvolge il volto nel suo complesso, ed è proprio su quello che si deve agire se si vuole ottenere come risultato un ringiovanimento naturale e una valorizzazione della bellezza autentica.

Belotero Volume®: ripristino dei i volumi con effetto 3D

Belotero® Volume è un trattamento pensato proprio per ripristinare i volumi del volto, senza però stravolgerne i lineamenti.

Esso si avvale di un’innovativa tecnologia 3D effetto-volume, che permette di ottenere un risultato tridimensionale e armonioso da ogni angolazione. Per questo motivo, esso è più indicato per pelli mature.

Belotero® Volume è un filler dermico in gel a base di acido ialuronico. Particolarmente efficace nel ripristinare i volumi di zigomi e mento, può essere usato anche per correggere eventuali asimmetrie, definire i contorni e rimodellare la parte inferiore del viso.

Come sottolinea il Dott. Giorgio Astolfi, “Belotero® Volume è un filler volumizzante a base di acido ialuronico con una tecnologia molto innovativa: è molto plastico e si integra perfettamente nei tessuti per un risultato estetico molto raffinato e naturale.”

Il prodotto agisce in profondità e viene assorbito gradualmente dal derma e questo fa sì che i risultati migliorino nel tempo. La durata dell’effetto è stimata in 12-18 mesi a seconda del tipo di pelle e della tecnica di impianto.

Belotero® Volume può essere eseguito solo in Centri Medici Autorizzati.